Io sto con Gioacchino Genchi

27 marzo 2009

La caccia al tesoro di Genchi

Filed under: WebNews — iostocongenchi @ 16:16

vauro_allarme-democratico

Gli articoli di Benny Calasanzio del 26 marzo spiegano molto chiaramente in quale vicolo cieco si siano andati ad infilare i nemici di Gioacchino Genchi.
La farsa dei “numeri”, la bufala delle “intercettazioni”, il ridicolo pretesto con cui è stato sospeso dal servizio presso la Polizia di Stato, sono stati ormai ragionevolmente smascherati.

Resta solo da mettere molto bene a fuoco il punto che così Benny ci illustra:

“I carabinieri dei Ros, gli stessi che non perquisirono il covo di Riina dopo il suo arresto e che non arrestarono Provenzano quando gli erano a pochi metri nel 1995, su specifico decreto dei magistrati di Roma hanno sequestrato tutti i dati delle indagini giudiziarie partecipate da Gioacchino Genchi, da quelle relative al fallito attentato dell’Addaura ai danni di Giovanni Falcone del 1989, fino ai più recenti incarichi per gravi omicidi di mafia e fatti che, badate bene, coinvolgevano gli stessi magistrati della procura di Roma. Che c’entra con “Why not”? Forse erano proprio questi dati quelli che interessavano i magistrati di Roma ed i Carabinieri del ROS?

Forse l’ultima frase ha un punto interrogativo di troppo.
Forse erano proprio questi dati quelli che interessavano i magistrati di Roma ed i Carabinieri del ROS.
Forse ci sono pure i “forse” di troppo.
Forse (?) quello che interessa ai magistrati di Roma ed ai Carabinieri del ROS è proprio cosa è riuscito a sapere l’ex consulente di De Magistris e che non è allegato alle inchieste di De Magistris, ridotte in macerie dall’ex Procura Generale di Catanzaro. Le stesse inchieste che sono state estorte alla Giustizia e incartate all’opinione pubblica con la presunta guerra tra le Procure di Salerno e di Catanzaro, un guerra di distrazione di massa per nascondere quello che ormai era scritto negli atti delle indagini, quello che la procura di Salerno aveva riscontrato con le proprie indagini, riscontri inconfutabili grazie anche agli elementi apportati dal lavoro di Gioacchino Genchi.

Quello che ancora non era scritto sono andati a cercarlo nel computer di Gioacchino Genchi.
Poi hanno messo Gioacchino Genchi a tacere facendo leva sul suo senso dello Stato e la sua fiducia nella Giustizia.
E ora avendo in mano solo degli “elenchi telefonici”, con le spalle al muro, prendono tempo utilizzando una tattica che funziona solo grazie alla complicità delle “betulle” seminate qua e là: far filtrare presunte notizie.

Resta il problema che gli sgradevoli personaggi che cercano di manovrare una parte della Procura di Roma ed i Carabinieri dei ROS, controllano soprattutto, direttamente o indirettamente, le principali tv ed i giornali più diffusi: ovviamente neanche di fronte all’evidenza offriranno alla  verità lo stesso spazio che hanno offerto alle menzogne.
Ma è un problema superabile con la Rete e la mobilitazione spontanea che, per cominciare, porterà domani sabato 28 marzo 2009 davanti alle questure di tutta Italia un nutrito drappello di persone informate, che a loro volta informeranno altre persone, che a loro volta informeranno… E’ un duro lavoro, ma qualcuno lo sta già facendo.

Annunci

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: