Io sto con Gioacchino Genchi

5 maggio 2009

Delirio

Filed under: WebNews,Zone limitrofe — iostocongenchi @ 16:00

Succede che “il Giornale“, non avendo elementi per poter difendere la prevista candidatura di “veline” e “letteronze”, attacca la candidatura di De Magistris sostenendo  “l’incredibile imperizia di questo magistrato che con le sue inchieste totalmente fallimentari, ma ben orchestrate sui giornali prima di scoppiare poi come bolle, ha distrutto vite, persone, famiglie, imprese, posti di lavoro e reputazioni“. Viene da chiedersi: ma perché con questo curriculum non è un candidato PDL?

Quindi accade che la Procura di Roma presenta ricorso in Cassazione contro la decisione del Tribunale del riesame di dissequestrare gli archivi di Gioacchino Genchi sostenendo che “l’annullamento del sequestro mina in radice la possibilità di accertare se effettivamente il consulente abbia agito in esecuzione di disposizioni del pubblico ministero o abbia assunto autonome iniziative o, infine, abbia operato in concorso con il magistrato [De Magistris n.d.b.]“. Cioè: non ci sono gli elementi per un’accusa, ma mica possiamo fargliela passare liscia così a questi che hanno ficcato il naso negli affari nostri.

Nel frattempo la Procura di Catanzaro, dovendo proseguire l’indagine Why Not confiscata a De Magistris e a cui aveva collaborato Genchi, giunge al rinvio a giudizio di 98 persone su 106 indagati. La stessa indagine del magistrato delle inchieste fallimentari. La stessa indagine in cui è stato messo sotto sequestro l’archivio con tutti i tabulati, formalmente dissequestrato e non ancora restituito dopo una sentenza del Tribunale del Riesame, ma le cui risultanze sono state utilizzate da un altro magistrato per il rinvio a giudizio di 98 persone.

Tutto questo potrebbe far pensare di essere di fronte ad una farsa.

Al tribunale di Roma, il più grande d’Europa, da ieri i verbali si trascrivono a mano. Il ministero della Giustizia ha lasciato scadere l’appalto per la fonoregistrazione senza completare l’iter del successivo. Testimonianze, requisitorie, arringhe: sono circa 700 le udienze che ogni giorno si tengono nella capitale e per ognuna occorre la biro“. (Corriere.it)

Questo invece fa temere che siamo molto più prossimi ad una tragedia.

Annunci

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: